Chiusura della parte dedicata alla cucina del laboratorio Healthnic greco

La scuola Vardakeios ha inziato il laboratorio Healthnic locale il 16 di Ottobre e ha chiuso la parte dedicata alla cucina lo scorso giovedì, il 15 Novembre.
Il gruppo di partecipanti comprendeva 16 persone, fra immigrati e disoccupati locali, provenienti da Albania, Argentina, Egitto, Ungheria, Polonia e Grecia. Le sessioni, di quattro ore ciascuna, si sono tenute due volte a settimana.
Attraverso le attività esperenziali, il gruppo ha usato i propri ricordi, le abitudini acquisite, le preferenze personali e gli elementi culturali, tutti legati al cibo, per avvicinarsi alla cultura del cibo in un modo più interattivo. Il facilitatore del gruppo, Maria Krina, ha usato questo processo come un mezzo per creare un legame forte fra i partecipanti ma anche per mostrare loro un modo semplice per seguire una dieta nutrizionalmente corretta ma multi-collettiva. L’esperienza ha lasciato a tutte le persone coinvolte in questa impresa una sensazione di ottimismo, le persone possono sempre trovare il modo di connettersi le une alle altre, specialmente quando collaborano su questioni così essenziali come il cibo. Creare, condividere, sentire, assaggiare, apprendere insieme è stato un processo benefico e stimolante che continua a dare un senso alla nostra vita quotidiana. Un’esperienza che ci aiuta a stare insieme a persone che consideriamo “estranei” in modo rispettoso, collaborativo e creativo.

Una breve descrizione delle sessioni

Prima settimana
Durante i primi due laboratori, abbiamo lavorato per conoscerci e creare un legame condividendo informazioni personali e preparando il pane insieme.
Tutte le diverse cucine hanno iniziato a svelare i loro segreti permettendoci di parlare di prodotti stagionali, cereali integrali e della loro importanza per un’alimentazione sana.

Seconda settimana
Abbiamo intrapreso un viaggio nel tempo condividendo ricordi e comprendendo che ogni piatto è lo specchio della storia della terra e dei suoi abitanti.
Il gruppo ha espresso un forte bisogno di imparare di più su un’alimentazione sana, così durante i laboratori di questa settimana abbiamo parlato molto di cosa possa aiutarci a cambiare la nostra dieta e a stabilire abitudini più salutari. Abbiamo messo per iscritto i nostri menu settimanali e abbiamo iniziato a pensare ai cambiamenti che vorremmo apportare.
Abbiamo parlato dell’importanza dell’acqua nella nostra dieta e abbiamo guardato un breve film sull’esperimento dell’acqua del Dr. Masaru Emoto.
Ma dal momento che la cucina è l’argomento principale e la parte divertente abbiamo improvvisato, integrando tutti i diversi modi di cucinare e le conoscenze appena acquisite, e preparato insalate con grano saraceno, miglio, lenticchie e verdure fresche e parlato dell’importanza dei sei gusti.

Terza settimana
Abbiamo iniziato cucinando diverse torte di zucca e imparato ad impastare. In greco si dice filo!
Abbiamo condiviso ricette diverse, anche da paesi che non hanno una tradizione di torte salate, e abbiamo modificato gli impasti per renderli più sani utilizzando farina integrale e poco sale.
Mentre aspettavamo che le torte si cuocessero, abbiamo pensato un nuovo menu settimanale più sano e ciascuno ha stipulato un contratto con se stesso sui cambiamenti che voleva apportare alla propria dieta. Abbiamo deciso di fare il nostro esperimento sull’acqua energizzando le bottiglie d’acqua personali usando le parole AMORE e SALUTE.
Poi abbiamo creato sei nuove ricette, che, pur integrando tutte le tradizioni culinarie, avessero un sapore più “greco”.

Quarta settimana
Abbiamo preparato le ricette della settimana precedente.
● Zucchine ripiene alle erbe e un piatto tradizionale albanese, un dolce con riso integrale dimenticato da tempo anche in Albania, con un tocco greco.
● Lenticchie “giouvetsi” con pasta integrale al forno e insalata di lenticchie ispirata alla tradizione greca e ungherese.
● Cavolo con segale, erbe aromatiche e “politiki”, insalata di cavolo con influenze egizie e polacche.
Erbe aromatiche e spezie sono apparse sui nostri tavoli e le nuove conoscenze sui loro usi insieme alla magia dei loro aromi hanno concluso la nostra giornata!
Abbiamo condiviso le storie che gli aromi ci hanno fatto ricordare e ci siamo divertiti molto insieme, accompagnati dalla sensazione dolce-amara che accompagna la nostalgia.

Quinta settimana
Abbiamo cucinato gli ingredienti avanzati improvvisando con un tocco più forte di erbe aromatiche e spezie, del cibo cucinato in precedenza non era avanzato nulla!
● Polpette di broccoli con salsa argentino-egizia
● Purè di miglio con yougurt e spezie
● Polpette di ceci con salsa allo yogurt
● Torta con “horta” (un ortaggio)
Ogni piatto aveva il suo mix di spezie unico creato da ciascun gruppo che ha fatto la differenza.
1. maggiorana, semi di cumino, semi di finocchio, pepe verde e un pizzico di coriandolo per la torta
2. cumino, semi di cumino e finocchio, pepe nero e rosso, origano e menta verde per i ceci
3. semi di vimini, cumino nero e semi di fieno greco con poche bacche di pimento per i broccoli
Abbiamo trovato soluzioni semplici e salutari per fare la spesa e per cucinare piatti nutrienti facili e veloci.
Abbiamo controllato i nostri appunti per vedere come stavamo lavorando e abbiamo riscontrato di averlo fatto bene. Siamo stati molto solidali l’uno con l’altro, scherzando sulla difficoltà che tutti noi dobbiamo superare.
Fissando la data per l’incontro successivo seduto intorno al tavolo abbiamo condiviso le nostre idee su cosa cucinare tornati a casa Quindi inizieremo a lavorare alla creazione delle Digital Story le storie digitali in un’atmosfera calorosa e festosa, mangiando cibo cucinato con amore e molte nuove conoscenze.

La parte di Digital Storytelling si svolgerà nelle prossime tre settimane con incontri settimanali in cui i partecipanti avranno la possibilità di creare le proprie storie digitali legate al cibo.

Se vuoi saperne di più su tutti i laboratori Healthnic locali che sono attualmente in corso e guarda i video prodotti visita la piattaforma del progetto all’indirizzo www.healthnic.eu e scarica la guida per imparare come costruire ed eseguire un laboratorio http://healthnic.eu/guide

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *